parovel

com_content

News

vinitaly, cantine-aperte, degustazione-vino, produttori-vino, extravergini-d-oliva, presidio-slow-food, open-cellars, wine-tasting, wine-producers, evo-oils, slow-food-safeguard, olio-extravergine-trieste, storie-enogastronomiche, val-rosandra, vendemmia, terra-madre, salone-del-gusto, torino, ul-ka, weinerlebnisse-triest, wein-tasting-trieste, olive-oil-tasting-trieste, weinverkostung-triest, oliven-oel-verkostung-trieste, weinverkostung, olio-d-oliva-trieste, degustazioni-di-olio-d-oliva, cena-in-vigna, wine-experience, verticale, malvasiaistriana, carso, valrosandra, refosco, olio-nuovo, frantoio, oliven-ol-kaufen, olmuhle, oilmill, bora, vigneti, inverno, vinicarso, doccarso, pasqua2020, vinidelcarso, olio-extravergine-di-oliva, olio-bianchera, tergeste-dop, flosolei, cantinavini, cantinatrieste, osmiza, all-aria-aperta, trieste-wine-tasting, trieste-degustazione-di-vini, picnic-domenicale, picnic, veesperienza-di-vendemmia, weekend, discovertrieste, ollio-nuovo-trieste, olive-oil-producers-trieste, olio-novello, frantoio-trieste, olio-parovel, natale-trieste, consegne-natale-trieste, natale-domicilio-trieste, vini-domicilio-trieste, olio-extravergine-domicilio-trieste, natale-domicilio-friuli-venezia-giulia, olio-domicilio-friuliveneziagiulia, vini-natale, olio-natale, bestwishes, auguri, srecno, grusse, olioparovel, fondazione-italiana-fegato, asugi, salute-e-benessere, vinibuoniditalia, slowwine, derfeinschmeckerolioawards, gamberorosso, bardeparovel, mackeparovel, potatura, potaturaviticarso, rugiada, brina, triestedintorni, vines, vineyardscarso, carsowinearea, parovelwine, parovelcarso, vinitrieste, viniparovel, ibuprofene, proprieta-antidolorifiche, oleocantale, antinfiammatorio, ippocrate, medicina, fegato, paroveltrieste, elena-parovel, deborah-bonazza, natalia-rosso, claudio-tribelli, crescita, accessibile-a-tutti, gary-beauchamp, ricerca

La cosa certa è che questo 2020 sarà indimenticabile! E come ogni fine anno in casa Parovel ripercorriamo la vita degli ultimi 12 mesi per riporre nel cassetto della memoria gli eventi più importanti dell'anno che si chiude.
Il primo evento che ricordiamo è legato alla nostra continua ricerca e voglia di innovazione ed è la nuova veste dei vini Mackè ispirata agli animali silvestri del nostro territorio. Ogni vitigno è rappresentato da un abitante dei nostri boschi così sulle bottiglie, che potete acquistare nei migliori negozi e botteghe della regione Friuli Venezia Giulia, trovate la volpe abbianata al rosso Refosco, la lince al Cabernet, la lepre alla bianca Malvasia, lo scoiattolo alla Vitovska, l'orso al Terrano, il picchio verde al Sauvignon, il riccio al Pinot Bianco e il cervo al Merlot. Con questo nuovo progetto ci è venuta voglia di lanciare anche la nuova linea Macké Terroir.
La chiusura di primavera con il lockdown generale della pandemia Covid-19 ci ha fatto incontrare amici, winelovers e clienti in maniera diversa con degustazioni online con amici da tutto il mondo.
Il fatto che le persone non potessero muoversi più di tanto da casa ha fatto sì che ci muovessimo di più noi con l'intensificazione del nostro servizio delivery.
Poi finalmente è arrivata l'estate con le sue meravigliose giornate di apertura della cantina con le nostre degustazioni tematiche, giornate che ci hanno aperto il cuore dopo tanti mesi di lontananza dagli amici.
Amici che ci si sono stretti intorno in un abbraccio straordinario quando ad agosto abbiamo dovuto salutare Zoran per sempre. L'abbiamo fatto alla sua maniera, con una festa, sicuri che fosse anche lui lì con noi a celebrare la vita: la sua è stata gioviale, coraggiosa, tenace e lungimirante e noi continuiamo nel suo solco ben tracciato.
Lungo questo solco infatti il 2020 ci ha restituito vino e olio di buona qualità e quantità. Sole e bora hanno accompagnato felicemente le nostre giornate e siamo soddisfatti di quanto abbiamo messo in cantina a riposare, dopo una campagna olearia di successo e che anno dopo anno ci dà tante soddisfazioni.

Per questo vi ringraziamo: l'acquisto sul territorio permette di creare lavoro e elevare i frutti della propria terra e siete stati in tanti ad accordarci fiducia.
Oltre all'affetto del territorio sono arrivati pure i riconoscimenti ufficiali: il nostro monovarietale di bianchera UL'KA è stato inserito con ottimo punteggio nella Guida internazionale Flos Olei, nella guida nazionale Oli d'Italia di Slow Food, è stato riconfermato Presidio Slow Food e Der Feinschmecker Olio Awards l'ha sancito come "one of the best olive oil 2020", uno dei migliori extravergini 2020. E il vino non è stato da meno: registriamo infatti l'inserimento della linea Barde Parovel nelle guide Vini buoni d'Italia, Slow Wine di Slow Food e Vini d'Italia di Gambero Rosso.
E poi in famiglia questo autunno abbiamo festeggiato Martina, che ha iniziato la sua specializzazione a diventare anche potatrice, seguendo le orme di papà Euro.
Ci piace mettere in circolo buone energie e come il territorio sostiene Parovel, noi sosteniamo il territorio attraverso le associazioni culturali, artistiche e sportive che vi operano e anche quest'anno abbiamo dato il nostro contributo con piacere.

Chiudiamo quindi questo lungo 2020 e guardiamo con ottimismo al 2021, la pandemia ci ha insegnato molto ed abbiamo quindi ottime intenzioni per l'anno che verrà.
Buon Anno Nuovo a Tutti!

Famiglia Parovel

olio extravergine acidita trieste parovel

Leviamoci ogni remora a chiedere cosa sia la bassa acidità di un'olio. Infatti, un olio extravergine d'oliva che sia stato prodotto da olive sane, che sono state raccolte al momento giusto rispetto al livello di maturazione, usando tecniche di raccolta appropriate con attenzione alla trasformazione in frantoio e alla sua conservazione, avrà di norma un’acidità oleica molto bassa. Se vogliamo parlare di numeri si tratterà di un valore inferiore all’1%, e come stabilisce il disciplinare UE sugli oli extravergine d'oliva, esattamente un massimo di 0,8%. La bassa acidità è quindi ciò che meglio di qualsiasi altro segnale riesce a sintetizzare la valutazione complessiva sulla qualità chimica dell'olio evo.

Tuttavia valutare un olio basandosi solo sulla base della sua acidità oleica è come basarsi sul solo grado alcolico quando vogliamo comprare una bottiglia di vino. A nessuno verrebbe mai da pensare che una bottiglia di Vol. 13° alcol sia migliore di quella con Vol. 12,5° alcol, vero? Perché quando acquistiamo un vino consideriamo anche altri fattori.

Ecco, lo stesso dovrebbe valere per l’acidità oleica dell’olio EVO che peraltro non percepiamo in bocca, ma viene rilevato solo in laboratorio con analisi chimica. L’organismo umano non è in grado di valutare con i propri sensi l’acidità dell'olio e, teniamone conto, quella sensazione di piccante o di pungente che si avverte quando assaggiamo un olio extravergine d'oliva in purezza, specie nel prodotto di fresca spremitura, non viene data dall’acidità. Per cui un olio che ci risulti molto piccante non è per forza di cose molto acido: contiene piuttosto molti polifenoli, i quali sono preziosi alleati antiossidanti dall'alto valore salutistico. Sono infatti queste utili molecole a dare la sensazione di piccante e amaro all’olio extravergine di oliva rendendolo un olio che oltre ad esser buono, ci fa anche bene.

Durante questo anno che si sta concludendo ci hanno fatto da guida le parole amicizia e accoglienza, abbiamo stappato tante bottiglie e accolto vecchi e nuovi amici con tanto vino e olio extravergine d'oliva. E vi vogliamo ringraziare dell’affetto ed entusiasmo coi quali avete abbracciato le nostre idee.
L’iniziativa estiva Open Parovel Esperienze di Vino ha infatti promosso un nuovo modo di degustare i nostri vini ed extravergini d’oliva nel relax della Cantina a Bagnoli della Rosandra, tra i filari delle vigne o in riva al fiume Rosandra. La magia di queste esperienze ci ha riconfermato la nostra convinzione, idea nuova per Trieste, a farla diventare un’apertura fissa nelle stagioni miti, da primavera all’autunno. Ed è stata ancora festa con la tradizionale osmiza triestina o con le gare sportive podistiche e ciclistiche che abbiamo supportato e ospitato, come il Trofeo Parovel e tanti altri.
E di bottiglie ne abbiamo stappate anche fuori casa: abbiamo fatto conoscere i nostri autoctoni anche in Lombardia, Toscana, Emilia-Romagna, Austria, Germania.. E dove non siamo arrivati noi sono arrivate le nostre etichette, in Europa, negli Stati Uniti, in Russia, Cina e Taiwan.
E per questo 2020 che arriva stiamo già apparecchiando la tavola per nuovi gustosi progetti a cui abbineremo i nostri vini Barde e Mackè, oli extravergine Tergeste Dop Presidio Slow Food.
È quindi ora di tintinnanti brindisi al nuovo che avanza e agli incontri vissuti che ci hanno ispirato, nutrito e incuriosito.
Buon Anno di scoperte a Tutti Voi!

Famiglia Parovel

 

La storia secolare Parovel si degusta in Cantina con i nostri vini Carso DOC ed extravergini Tergeste DOP, tra i filari di vigna e il fiume Rosandra, dove l’arte si impara con gusto.

Abbiamo una lunga storia di ospitalità che affonda fin nella storia della Trieste austrungarica. I nostri bisnonni avevano un’azienda agricola e la locanda di ristoro per diligenze già nel 1898. Poi i nostri nonni hanno continuato ad amare e curare la loro terra e negli anni Settanta del secolo scorso sono stati papà Zoran e mamma Rosa a riprendere in mano terre coltivate a vigneti e oliveti e a costruire le basi di quella che è diventata oggi una vivace azienda, conosciuta nella nostra regione Friuli Venezia Giulia, in Italia e all’estero.

E da tutta questa lunga esperienza, dalla vasta rete di amicizie e rapporti commerciali che in 122 anni abbiamo nutrito e curato, nascono di continuo spunti e nuove idee. La nostra nuova proposta di successo, unica sul Carso, sono le esperienze di vino e olio da fare in cantina, o col nostro gustosissimo kit tutto da scoprire, anche nel verde circostante.
Al debutto del nuovo millennio abbiamo creato un’accogliente Cantina ai piedi della Riserva Naturale Val Rosandra con il fiume che scorre a pochi metri di distanza. E questa è oggi il nostro luogo di produzione vinicola, educational settoriali, ritrovo di winelovers e appassionati gourmand, insomma il luogo perfetto per trascorrere dei momenti speciali e vivere esperienze uniche di vino e olio.

Dal 6 giugno 2020 torniamo ad aprire le porte ogni sabato e domenica con raffinate degustazioni accompagnate da svariate sfizioserie e perché no, anche con un inaspettato momento di relax che non vi sveliamo e che vi invitiamo a provare.

 

olivi trieste bianchera parovel

La scienza ha provato che le piante hanno una loro forma di intelligenza e chissà non abbiano anche una loro forma di memoria. Se fosse così alcuni degli olivi pluricentenari del distretto di Dolina, da Caresana Mačkolje  a Bagnoli Boljunec ne avrebbero parecchie da raccontare!

Così come potrebbero raccontare moltissimo le bianchere di oltre 130 anni che si beano del sole al riparo dei pastini di Barde dove il bisnonno Pietro cominciò questa nostra lunga avventura famigliare.

frantoio trieste olio parovelAccanto alle bianchere, Parovel coltiva da sempre anche varietà più "dolci", perché dovete pensare che un tempo quando l’olio d'oliva lo si faceva al frantoio con le macine di granito, il sapore era decisamente più forte e la bianchera, che di per sé è molto amara e piccante, finiva con l’essere troppo decisa come sapore e allora bisognava “sposarla” con varietà che ne mitigassero la forza. Nel 1985 imbottigliammo la nostra prima cuvée di extravergini grazie a Rosa e Zoran che studiarono un'olivaggio che fosse equilibrato e fosse gradevole al palato utilizzando più bianchera possibile ed è così che si chiamò ROZO' Selezione di Famiglia proprio dai loro nomi.

Ma non ci siamo mai fermati nella ricerca di quanto le nostre tante e diverse varietà di olive potessero darci in termine di soddisfazione e abbiamo creato altri olivaggi come il MACKE' Classic Blend, la nostra bottiglia di extravergine più conosciuta perché la trovate sugli scaffali della grande distribuzione. E poi, con coraggio abbiamo creato nel 2004 anche il nostro monovarietale di bianchera UL'KA Tergeste Dop: era un atto coraggioso perché il palato della maggior parte delle persone non era proprio abituato a un sapore così intenso, così legato alla naturalità dell’oliva, pieno di sentori e aromi che oggi, dopo tanti anni ci riempiono di orgoglio per la quantità di premi e riconoscimenti ricevuti. Oggi anche certificato Presidio Slow Food.

olio nuovo trieste parovel

E non ci siamo fermati ma abbiamo lavorato avanti e abbiamo creato nuovi olivaggi ancora, cercando di dosare sapientemente le olive dei nostri oliveti: sono nati quindi l'extravergine PETKA Grand Blend, da cinque varietà di olive pensato per la ristorazione, poi uno speciale BLEND 120 con le varietà più dolci della nostra linea Macké per i palati giovani e l’ultimo nato che è UNICO, di nome e di fatto: un extravergine col l'etichetta dell'artista e orafo Maurizio Stagni da regalare che racconta il gusto e la capacità di sorprendere di Trieste, come un vivace refolo di bora che ti si infila nel cappotto.

In tutte queste bottiglie c’è la nostra bianchera, il nostro amuleto, la nostra portafortuna, che ci saluta agitando le sue fronde nella brezza quando usciamo in terrazza e ci affacciamo su Barde.

 

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più