parovel

com_content

La storia secolare Parovel si degusta in Cantina con i nostri vini Carso DOC ed extravergini Tergeste DOP, tra i filari di vigna e il fiume Rosandra, dove l’arte si impara con gusto.

Abbiamo una lunga storia di ospitalità che affonda fin nella storia della Trieste austrungarica. I nostri bisnonni avevano un’azienda agricola e la locanda di ristoro per diligenze già nel 1898. Poi i nostri nonni hanno continuato ad amare e curare la loro terra e negli anni Settanta del secolo scorso sono stati papà Zoran e mamma Rosa a riprendere in mano terre coltivate a vigneti e oliveti e a costruire le basi di quella che è diventata oggi una vivace azienda, conosciuta nella nostra regione Friuli Venezia Giulia, in Italia e all’estero.

E da tutta questa lunga esperienza, dalla vasta rete di amicizie e rapporti commerciali che in 122 anni abbiamo nutrito e curato, nascono di continuo spunti e nuove idee. La nostra nuova proposta di successo, unica sul Carso, sono le esperienze di vino e olio da fare in cantina, o col nostro gustosissimo kit tutto da scoprire, anche nel verde circostante.
Al debutto del nuovo millennio abbiamo creato un’accogliente Cantina ai piedi della Riserva Naturale Val Rosandra con il fiume che scorre a pochi metri di distanza. E questa è oggi il nostro luogo di produzione vinicola, educational settoriali, ritrovo di winelovers e appassionati gourmand, insomma il luogo perfetto per trascorrere dei momenti speciali e vivere esperienze uniche di vino e olio.

Dal 6 giugno 2020 torniamo ad aprire le porte ogni sabato e domenica con raffinate degustazioni accompagnate da svariate sfizioserie e perché no, anche con un inaspettato momento di relax che non vi sveliamo e che vi invitiamo a provare.

sabato     11:00 > 22:00

 
Cantina Parovel
Bagnoli della Rosandra 624 - TS
Per prenotare il vostro spazio all'aria aperta
+39 3467590953  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
 
da Trieste in auto - 15 min
bus 40, 41, 23 - 30 min

Durante questo anno che si sta concludendo ci hanno fatto da guida le parole amicizia e accoglienza, abbiamo stappato tante bottiglie e accolto vecchi e nuovi amici con tanto vino e olio extravergine d'oliva. E vi vogliamo ringraziare dell’affetto ed entusiasmo coi quali avete abbracciato le nostre idee.
L’iniziativa estiva Open Parovel Esperienze di Vino ha infatti promosso un nuovo modo di degustare i nostri vini ed extravergini d’oliva nel relax della Cantina a Bagnoli della Rosandra, tra i filari delle vigne o in riva al fiume Rosandra. La magia di queste esperienze ci ha riconfermato la nostra convinzione, idea nuova per Trieste, a farla diventare un’apertura fissa nelle stagioni miti, da primavera all’autunno. Ed è stata ancora festa con la tradizionale osmiza triestina o con le gare sportive podistiche e ciclistiche che abbiamo supportato e ospitato, come il Trofeo Parovel e tanti altri.
E di bottiglie ne abbiamo stappate anche fuori casa: abbiamo fatto conoscere i nostri autoctoni anche in Lombardia, Toscana, Emilia-Romagna, Austria, Germania.. E dove non siamo arrivati noi sono arrivate le nostre etichette, in Europa, negli Stati Uniti, in Russia, Cina e Taiwan.
E per questo 2020 che arriva stiamo già apparecchiando la tavola per nuovi gustosi progetti a cui abbineremo i nostri vini Barde e Mackè, oli extravergine Tergeste Dop Presidio Slow Food.
È quindi ora di tintinnanti brindisi al nuovo che avanza e agli incontri vissuti che ci hanno ispirato, nutrito e incuriosito.
Buon Anno di scoperte a Tutti Voi!

Famiglia Parovel

 

Anche quest'anno in Cantina Parovel si è tenuta una degustazione verticale per esperti del settore e winelovers. Alla guida della serata la giornalista e sommelier Liliana Savioli con l'aiuto del nostro vigniaiolo e cantiniere Euro Parovel per scambiarsi idee, confrontarsi, studiare insieme e mettere a confronto le annate, condizioni climatiche, interventi fitosanitari e lavorazioni specifiche. L’anno scorso è stata scelta la Vitovska, quest’anno è toccato a un altro caposaldo della viticoltura della nostra famiglia: “Malvasia, Malvasia, la più bella che tu sia” 8 annate così diverse fra loro caratterizzate da climi diversi, data l’instabilità delle ultime estati. Oggi, grazie alla maturazione in bottiglia, Parovel  ha costruito un piccolo archivio che costituisce un patrimonio di confronti a cui poter attingere.

parovel malvasia trieste carso verticale

Presenza fissa dell'enologo Claudio Fabbro quest'anno accompagnato dallo storico Fulvio Colombo che con la presentazione "Malvasia & Parovel, un amore di lunga data" ci ha illustrato la storia della Malvasia. 

olivi trieste bianchera parovelLa scienza ha provato che le piante hanno una loro forma di intelligenza e chissà non abbiano anche una loro forma di memoria. Se fosse così alcuni degli olivi pluricentenari del distretto di Dolina, da Caresana Mačkolje  a Bagnoli Boljunec ne avrebbero parecchie da raccontare!

Così come potrebbero raccontare moltissimo le bianchere di oltre 130 anni che si beano del sole al riparo dei pastini di Barde dove il bisnonno Pietro cominciò questa nostra lunga avventura famigliare.

frantoio trieste olio parovelAccanto alle bianchere, Parovel coltiva da sempre anche varietà più "dolci", perché dovete pensare che un tempo quando l’olio d'oliva lo si faceva al frantoio con le macine di granito, il sapore era decisamente più forte e la bianchera, che di per sé è molto amara e piccante, finiva con l’essere troppo decisa come sapore e allora bisognava “sposarla” con varietà che ne mitigassero la forza. Nel 1985 imbottigliammo la nostra prima cuvée di extravergini grazie a Rosa e Zoran che studiarono un'olivaggio che fosse equilibrato e fosse gradevole al palato utilizzando più bianchera possibile ed è così che si chiamò ROZO' Selezione di Famiglia proprio dai loro nomi.

Ma non ci siamo mai fermati nella ricerca di quanto le nostre tante e diverse varietà di olive potessero darci in termine di soddisfazione e abbiamo creato altri olivaggi come il MACKE' Classic Blend, la nostra bottiglia di extravergine più conosciuta perché la trovate sugli scaffali della grande distribuzione. E poi, con coraggio abbiamo creato nel 2004 anche il nostro monovarietale di bianchera UL'KA Tergeste Dop: era un atto coraggioso perché il palato della maggior parte delle persone non era proprio abituato a un sapore così intenso, così legato alla naturalità dell’oliva, pieno di sentori e aromi che oggi, dopo tanti anni ci riempiono di orgoglio per la quantità di premi e riconoscimenti ricevuti. Oggi anche certificato Presidio Slow Food.

olio nuovo trieste parovel

E non ci siamo fermati ma abbiamo lavorato avanti e abbiamo creato nuovi olivaggi ancora, cercando di dosare sapientemente le olive dei nostri oliveti: sono nati quindi l'extravergine PETKA Grand Blend, da cinque varietà di olive pensato per la ristorazione, poi uno speciale BLEND 120 con le varietà più dolci della nostra linea Macké per i palati giovani e l’ultimo nato che è UNICO, di nome e di fatto: un extravergine col l'etichetta dell'artista e orafo Maurizio Stagni da regalare che racconta il gusto e la capacità di sorprendere di Trieste, come un vivace refolo di bora che ti si infila nel cappotto.

In tutte queste bottiglie c’è la nostra bianchera, il nostro amuleto, la nostra portafortuna, che ci saluta agitando le sue fronde nella brezza quando usciamo in terrazza e ci affacciamo su Barde.

 

Coltiviamo la terra per creare prodotti che rispettino la nostra anima. Siamo felici quando incontriamo il vostro gusto e siamo ulteriormente felici quando critici ed esperti, che mettono a confronto centinaia di extravergini, riconoscono il merito della nostra continua ricerca di qualità. Ecco che ci riempie d’orgoglio l’aver ricevuto il riconoscimento delle "Tre Foglie”, massimo riconoscimento a livello nazionale, da parte della Guida OLI D'ITALIA 2019 del Gambero Rosso al nostro monocultivar di bianchera UL'KA Tergeste DOP Presidio Slow Food raccolta 2018. Come saprete, per la produzione olearia l'annata non è stata facile, in alcune zone d'Italia ha subito addirittura un dimezzamento, quasi azzerando il lavoro di agricoltori che sul loro campo ci avevano versato sangue. In tal senso, quindi, il premio ha un valore ancora più forte.

Per chi non la conoscesse, la Guida Oli d'Italia del Gambero Rosso è un manuale nato nel 2011  “Per i consumatori ai quali abbiamo voluto fornire uno strumento per conoscere più da vicino le realtà e i territori d'eccellenza dell'olio in Italia. Per chef, cuochi, osti. Per i produttori, per premiarne il lavoro e dare loro un incoraggiamento a procedere sulla strada della qualità”.

E con emozione possiamo dire che da oggi il nostro monocultivar entra nel gotha degli extravergini italiani.
Bravi tutti, condividiamo con gioia questo traguardo con l'infaticabile squadra Parovel!

gambero rosso award olio parovel

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più