parovel

com_content

Parovel a shanghai cina traditional housesLa nostra responsabile commerciale Elena è appena tornata da una settimana a Shanghai.

Che cosa ti ha portato in Cina questa volta?

E’ stata una normale visita ai nostri clienti con delle degustazioni del nostro extravergine Mackè in occasione dell’imminente Capodanno cinese: quest’anno sarà l’anno della capra.

Come reagisce il pubblico cinese ad un prodotto che è prettamente mediterraneo? 

Reagisce molto positivamente, prima che per il gusto per un fatto propriamente salutistico. I cinesi sono sempre più attenti ai prodotti e allo stile di vita salutare. Oggi usano l’olio extravergine di oliva per ricette internazionali, ma anche e sempre di più per la cucina tradizionale, come per le fritture e le verdure saltate.

Quando non partecipi a eventi, degustazioni o fiere come passi il tuo tempo a Shanghai?

Vado ad esplorare i ristoranti di cucina internazionale che si trovano facilmente nelle grandi metropoli, oppure vado a conoscere posti nuovi. Mi piace andare a visitare le parti della città antica con le abitazione tradizionali e le abitudini quotidiane della popolazione. E infine da brava donna mi dedico allo shopping. Inoltre mi piace soffermarmi a guardare le lavorazioni artigianali tipiche, come questo Erhu, antico strumento a corda ancora in utilizzo ai giorni nostri.

Hai avuto qualche nuova ispirazione per cui c’è qualcosa che ti sei portata dietro da questo viaggio? 

L’impressione è che in Cina e in Oriente in generale ci sia un enorme fermento e questo è di grande sprone per la ricerca di nuove idee e nuove collaborazioni. 

 


Dai Parovel, le feste di fine anno si festeggiano con un buon bicchiere di vino spumante, non solo come aperitivo ma anche a tutto pasto escludendo forse il dessert, che abbiniamo piuttosto ai vini di vecchie annate, come lo Spomin Barde un passito d'altri tempi di Moscato Giallo. Di fatto, la malsana e blasfema abitudine ad abbinare lo spumante secco ai dolci ci ha portato ad utilizzare in modo fuorviante quello che a ragione viene definito il vino più elegante del mondo, ma non fa parte delle nostre abitudini. L’abbinamento dei vini coi dolci deve necessariamente avvenire per concordanza. Ovvero, tanto zucchero c'è nel vino e tanto ne deve avere il dessert. Ciò deriva dalla capacità dello zucchero di stimolare le nostre papille gustative. Qualora, ad esempio, si abbinasse uno spumante brut ad una cassata siciliana, lo zucchero contenuto in quest’ultima stimolerebbe le nostre papille gustative a tal punto da percepire ancor più nettamente l’acidità dello spumante, sua caratteristica peculiare. Qualora invece lo spumante fosse demi-sec o dolce, lo zucchero contenuto nello stesso avrebbe il merito di contrapporsi all’acidità, attenuandone in modo deciso la percezione. Per i dolci e gli appassionati irriducibili di bollicine, crediamo che l’unico spumante da privilegiare sia il Moscato d’Asti o per chi ama i vini un filo più “secchi” e nervosi, l'Asti Moscato Docg. Il nostro spumante Kamje, prodotto ogni anno e uvaggio di Malvasia istriana e Glera, dal nome che in lingua slovena significa “pietre”, è il protagonista indiscusso dei momenti di gioia e dei pasti festosi composti da specialità che esaltino la sua generosità e franchezza. Frizzante e minerale, semplice, fresco ed immediato, è vivamente raccomandato degustarlo in ogni stagione o a qualunque ora della giornata. In realtà, la sua degustazione avviene “idealmente” nel momento in cui da il meglio di sé, cioè nell’anno successivo alla vendemmia perché mantiene, in quel caso, intatte le proprie caratteristiche organolettiche per almeno un anno dopo l’imbottigliamento.

I love Bakus

È presto tempo di vendemmia, ma subito dopo in autunno torneremo con nuovi eventi a tenervi compagnia!

 

OLIO NUOVO IN FRANTOIO 26 OTTOBRE, 2 + 16 NOVEMBRE

OSMIZA D'AUTUNNO 6-16 NOVEMBRE

BAKUS DAY 8 NOVEMBRE

 

Frantoio e Cantina Parovel

info e prenotazioni +39 346 7590953 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

matos nonet e biscotti

L’idea di produrre un vino arancio ossia “orange wine” è molto semplice: si tratta di vinificare delle uve bianche nello stesso modo delle uve rosse, favorendo un contatto più o meno lungo fra le bucce e il mosto in fermentazione. Si parla di macerazione e sono le bucce che danno il colore. In realtà questa scelta di produzione è molto importante perché le sue modalità hanno un impatto forte sullo stile del vino. La durata della macerazione modifica il gusto del vino come il suo colore ed è possibile effettuarla sia nel tino d’acciaio che nella barrique oppure anche in anfora. 

Osmiza 350

Per rinfrescare le menti nelle calde giornate di agosto,
alcune serate dell’osmiza verranno dedicate a:
 
domenica 10 agosto
DOMENICA LATINA IN OSMIZA
Godetevi la serata di San Lorenzo in compagnia delle calde note latinoamericane
anni ’50 del gruppo strumentale Siete Notas del Cha Cha
 
venerdì 15 agosto
FERRAGOSTO PASIONAL
Atmosfere suadenti e sensuali per il ferragosto che non t’aspetti. Venite a trovarci
e capirete da voi!
 
sabato 16 e domenica 17 agosto
VINCELTICA
Le due giornate conclusive dell’osmiza saranno dedicate alla cultura celtica
in collaborazione con l'Associazione culturale e sportivo dilettantistica Liberi Briganti,
con accampamento storico, gara di tiro con l’arco e le percussioni e cornamuse dei Siegel Senones.

lunedì 18 agosto
PUPKIN KABARETT
“Incubo di una notte di mezza estate – 4.0”
 
Le avventure più gradevoli possono capitare quando meno ci si aspetta. (Italo Svevo)
Il Pupkin Kabarett ritorna puntuale come il rimorso, a un anno di distanza con una
serata preparata ad hoc per gente sana che soggiorna volentieri in cantina, insieme
ad una Niente Band scoppiettante e particolarmente Balkan.
 
Arrivederci in cantina!

                                                         
ORARI:
sab - dom - festivi         10:00 – 23:00
altri giorni                     17:00 – 23:00

Per informazioni e prenotazioni:
+39.346.759.0953 | Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più