parovel

com_content

Merola

È con vero piacere che sosteniamo le iniziative artistiche del territorio ed in questo caso collaboriamo alla riuscita dell'inagurazione della mostra di Luigi Merola "ILEX: PERCORSI DI LEGGEREZZA" presso lo Spazio Espositivo EContemporary a Trieste.

Citiamo dal comunicato stampa dell'iniziativa «Alle ore 22.00 di venerdì 9 maggio "si illumina", con il diretto contributo del pubblico, il nuovo percorso dell'artista Luigi Merola che attraverso le sue nuove installazioni sottolinea che in tutte le cose della natura esiste qualcosa di meraviglioso che siano la natura in senso stretto del termine, la storia che ciascuno di noi scrive nel proprio percorso di vita o le cose che noi materialmente creiamo.»

La suggestiva ambientazione è stata creata dall'architetto Sabina Bonfanti di Naanstudio che valorizza le opere creando in galleria atmosfere da boschi incantati grazie ad un allestimento di rami, foglie e profumi che immergono lo spettatore in una specie di favola contemporanea dove la mente sarà libera di viaggiare con leggerezza.

Insieme a noi collaborano alla serata anche Castellani food&equipment srl, il Ristorante al Bagatto, Strano Ma Vero e Weck glasses.

Spazio Espositivo EContemporary
(Elena Cantori Contemporary)
Via Crispi, 28 – Trieste
www.elenacantori.com
orario: dal giovedì al sabato dalle 17 alle 20 - gli altri giorni su appuntamento

Kleine Berlin

Domani, sabato 3 maggio, siamo impegnati insieme agli amici del ristorante Al Bagatto in una degustazione del tutto singolare.

L'iniziativa è a cura del Club Alpinistico Triestino che terrà la visita guidata al complesso di gallerie sotterranee di Trieste denominate la Kleine Berlin. Risalgono alla II G.M. e si irradiano sotto il colle di Scorcola.

C'è tempo ancora fino ad oggi, venerdì 2 maggio fino alle 12, per prenotarsi un posto chiamando il ristorante Al Bagatto allo 040301771. La visita e la degustazione vengono a costare € 30,00. Si richiedono vestiti comodi e scarpe antisdrucciolo.

Matos 500

L’Associazione Italiana Sommelier di Trieste organizza per questa sera, venerdì 11 aprile, una degustazione di vini del territorio a cui noi saremo presenti con il nostro vino più pregiato. La serata s’intitola "Il Carso ed i suoi Sapori" e sposerà i vini del Carso ai suoi prodotti.

Il vino che noi presentiamo si chiama Matos Nonet ed è un uvaggio di uve di Malvasia istriana, Sauvignon e Sémillon: colore oro intenso, naso complesso e di grande personalità, bella nota mentolata e aromi di cera d'api e frutta secca. Bocca evoluta che rimane fresca con un bel sapore di crema alla mandorla ed un finale di scorza d'arancia. Il nostro Matos Nonet è ottimo con dei formaggi stagionati, si accompagna bene anche con frutti di mare, cacciagione e maiale.

La degustazione si terrà all’hotel NH di Trieste, Corso Cavour 7 a Trieste con inizio alle 20.30, la prenotazione è obbligatoria.

Info 0432 204688 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Barde VisavUn Visavì speciale attende i visitatori della nostra Cantina all'Osmiza di Primavera, ma non è un faccia a faccia consueto, bensì l'incontro con un nuovo nato in casa Parovel! Si tratta dell'uvaggio Visavì, che sposa la Malvasia istriana alla Glera coltivate sulle colline tra la Val Rosandra e il Rio Ospo. Fresco e profumato come una sera primaverile, siamo certi che vi piacerà tanto quanto è piaciuto a noi farlo.

Elena VinitalyDal 6 al 9 aprile Parovel è presente con la sua linea cru vini Vinja Barde al padiglione 6 stand C8 di Vinitaly, Salone Internazionale del Vino e dei Distillati a Verona.

Un punto di riferimento importante per tutti i viticoltori italiani ed i clienti nazionali ed esteri dove porteremo la sapida Vitovska, l’aromatica Malvasia istriana, il Terrano asprigno e colorato, l’autentico Refosco dal Peduncolo Rosso. Tutti nostri vitigni autoctoni, frutto dell'esperienza secolare della famiglia Parovel.

Allo stand a presentare vini ci sarà Elena Parovel che insieme a suo fratello Euro è oggi alla guida dell'azienda che ha i i suoi vigneti a ridosso della Val Rosandra, tra l'altipiano carsico ed il mare.

 

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più