parovel

com_content
Torna alle ricette di Primavera

Le nuove etichette della linea di olio extravergine Mackè Parovel sono tutte da mangiare nascono le ricettichette Mackè, veloci consigli per la tua cucina di ogni giorno.
L’etichetta ti fa venire appetito, la ricetta ti aiuta a soddisfarlo!

Sono tutti golosi suggerimenti della food blogger Alessandra Colaci. Appassionata di viaggi, Alessandra rivisita i piatti del mondo alla sua personale maniera. Tutte le sue ricette sono su www.unacasaincampagna.com.

Minestra di Bobici all'extravergine Macké

minestra de bobici olio trieste

La minestra di bobici (minestra di mais) è un piatto tradizionale di origine contadina tipico della zona “carsolina” triestina. Era la minestra che si preparava di prassi per la festa dell’assunta con le pannocchie molto fresche - dette panoce de late (pannocchie da latte) - che venivano sgranate per ricavarne morbidi chicchi. Per preparare la minestra anche d’inverno, potete, o conservare i chicchi freschi nel congelatore, oppure, come ho fatto io, acquistare il mais secco (ma dovete cercare quello apposito per minestre) facilmente reperibile in Slovenia.

Per preparare la minestra di bobici, ho seguito la ricetta che ho imparato frequentando la cucina della famiglia Parovel. E’ un’ottima ricetta che non necessita certamente di modifiche o aggiunte, ma, nella mia ricerca continua di abbinamenti e sapori nuovi, ho pensato di provare a darle un tocco esotico aggiungendo al soffritto un pizzico di cumino in polvere. Il cumino, abbinato ai fagioli e al mais, è un sapore che si ritrova in una zuppa tipica della cucina messicana. In Messico, però, i fagioli impiegati sono quelli rossi, vi è l’aggiunta del peperoncino e, spesso, il piatto viene ulteriormente arricchito dall’inserimento della pancetta di maiale. A dir la verità, anche in alcune versioni della minestra di bobici carsolina, è prevista l’aggiunta di un osso di prosciutto o di pezzetti di prosciutto cotto durante la cottura… Per rendere il piatto più sano, poi, preparando il soffritto, ho impiegato la tecnica che prevede l’aggiunta di acqua calda alla cipolla, in modo da tenere controllata la temperatura dell’olio e permettere una cottura perfetta della cipolla che non brucerà e risulterà morbida e digeribile.

Ingredienti per 4 persone
250 g di fagioli borlotti secchi
250 g di chicchi di mais secchi per minestra
250 g di patate
3 cucchiai di olio extra vergine d’oliva Macké Parovel
65 ml di salsa di pomodoro
1 L di brodo vegetale
Mezza cipolla
Cumino in polvere
Sale

Mettere a bagno i fagioli secchi in acqua fredda per almeno 12 ore. Scolarli, sciacquarli e metterli a lessare per circa un’ora e mezza (se usate la pentola a pressione ci vorranno circa 40 minuti). Una volta cotti, frullare la metà dei fagioli e tenere da parte.
Sciacquare i chicchi di mais secchi e farli lessare in pentola a pressione, coperti con abbondante acqua bollente, per circa 45 minuti.
Scaldare l’olio extra vergine d’oliva, aggiungere il cumino in polvere e la cipolla tritata finemente. Far soffriggere a fuoco dolce per circa un minuto, mescolando con cura facendo attenzione a non far bruciare il cumino. Aggiungere due mestoli abbondanti di acqua bollente, abbassare ulteriormente la fiamma, e far stufare la cipolla per 10-15 minuti o finché sarà diventata morbida e trasparente e l’acqua si sarà assorbita. Lavare e pelare 150 g di patate. Tagliarle a fettine e unirle al soffritto di cipolla. Mescolare e far insaporire per qualche minuto. Coprire con acqua calda, salare leggermente e cuocere per 20 minuti.
Una volta cotte le patate, toglierle dal fuoco e frullare con un mixer a immersione. Rimettere sulla fiamma aggiungendo i fagioli, frullati e interi, il mais lessato, la salsa di pomodoro, il brodo vegetale e le patate rimaste tagliate a cubetti.
Far cuocere a fiamma moderata per 30 minuti. Aggiustare di sale e servire immediatamente.

VINO IN ABBINAMENTO: Vi consigliamo di accompagnare il piatto con la nostra Vitovska Mackè Classic che trovate in tutti i supermercati

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più