parovel

com_content

 

 

ONAVÈ Barde 2014 vitovska

La Vitovska è un vitigno autoctono dell’area vinicola Carso-Kras.

Non ne esiste traccia in altre regioni del Mediterraneo e la sua storia è andata perduta nelle pieghe dei secoli di tradizione locale. Vite antica, rustica, capace di sopportare la Bora, vento freddo del nord-est, i rigidi inverni e la siccità della stagione calda. Rinata grazie ad un sapiente lavoro di recupero di alcuni produttori che hanno creduto nelle sue potenzialità, produce un vino che incuriosisce, moderno per la sua raffinatezza ed eleganza.

Dal colore giallo paglierino, naso che si apre su dei sentori di sottobosco, muschio, e di roccia bagnata, fiori e fieno, nota minerale accentuata. Bocca ampia e di bella presenza, verticale e rigorosa che invita ad un abbinamento gastronomico. Molto usata come aperitivo, sposa bene tutti gli antipasti, i piatti di pesce, sushi e verdure alla griglia.

ONAVÈ prende il suo nome dalla dichiarazione in sloveno "ona ve" che significa "lei sa", perché all'assaggio questo vino ci restituisce sensazioni di eleganza e sicurezza delle sue potenzialità.

Leggi tutto >
PÔJE Barde 2014 malvasia istriana

La Malvasia istriana è un vitigno autoctono dell’area vinicola Carso-Kras.

Di antiche origini elleniche, la Malvasia si è guadagnata un posto di particolare rilievo. Vite abbastanza adattabile, ma fortemente grata al sole, produce un vino fruttato e leggermente aromatico.

Dal colore giallo paglierino, naso aperto e complesso sulla frutta esotica matura, fiori freschi. Bocca piena e fresca centrata sul frutto e la crema spessa. Tocco finale agrumato, armonico e tipico. Finale pulito e lungo. Da servire con affettati, pesce, minestre o carni bianche.

PÔJE deriva dall'affermazione "ona pôje" che in sloveno significa "lei canta”, perché la nostra malvasia è un vino piacevolmente carico e molto espressivo, ricco di melodiosa aromaticità.

Leggi tutto >
VISAVÌ BIANCO Barde 2015

"Le avventure più gradevoli possono capitare quando meno ci si pensa." Italo Svevo

L'incontro tra Malvasia istriana e Glera, vite madre del Prosecco, coltivate sulle colline tra la Val Rosandra e il Rio Ospo ha regalato questo vino fresco e profumato come una sera primaverile.

Dal colore oro paglierino, naso è deciso e minerale riflettendo un bouquet complesso ed evoluto.
All’assaggio rivela una bocca fresca e piena che rimane leggera ed elegante e chiude su una nota finale minerale e persistente. Aperitivo ideale, si abbina perfettamente a piatti di carne bianca e pesce al forno.

VISAVÌ richiama il modo di dire triestino, molto usato, di origine francese vis-à-vis, che sta per "di fronte”. Un vino che dovrebbe essere sempre a portata di mano.

Leggi tutto >
MATOS NONET Barde 2012

 

Uvaggio di uve Malvasia istriana, Sauvignon e Sémillon.

Il Sémillon è un'importante vitigno della Francia sud occidentale. In Italia è arrivato probabilmente a seguito delle truppe napoleoniche. Varietà dorata che riesce a fornire aromi profondi per il loro gusto e la loro longevità. Altamente sensibile alla Botrytis cinerea, muffa nobile, che concentra gli zuccheri del frutto, donandone un corpo particolare ed una complessità incredibile. Il Sèmillon è usato spesso negli assemblaggi bianchi secchi con il Sauvignon Blanc, suo compagno ideale per vini che raggiungono ottimi invecchiamenti.

Dal colore oro intenso; naso complesso e di grande personalità. Bella nota mentolata e aromi di cera d'api e frutta secca. Bocca evoluta che rimane fresca con un bel sapore di crema alla mandorla ed un finale di scorza d'arancia. Ottimo con dei formaggi stagionati, si accompagna bene anche con frutti di mare, cacciagione e maiale.

MATOS NONET porta nel nome due momenti della sua nascita: un "vin mato", perché orginale ed eccentrico e che nella "s" finale ricorda l'importante apporto del Sauvignon e Sémillion, mentre Nonet deriva dall'omaggio canoro che il coro a nove voci maschili del paese di Caresana Mačkolje, molto caro alla nostra famiglia, tributò alla sua presentazione in cantina.

Leggi tutto >
KAMJE Parovel

Uvaggio di Malvasia istriana e Glera, dal nome che in lingua slovena significa “sassi”, è il protagonista indiscusso dei momenti di gioia e dei pasti festosi composti da specialità che esaltino la sua generosità e franchezza. Frizzante e minerale, semplice, fresco ed immediato, in bottiglia associa naturalmente il frutto dato dalla varietà di uva Malvasia istriana allo stile fragrante, fresco e primaverile dato dalla varietà Glera, vite madre del più famoso spumante italiano Prosecco.

Giallo paglierino chiaro con profumo elegante, note di lievito, aromi di frutta esotica fresca, erbe e mandorla secca. La bocca è fresca e ben bilanciata con un finale pulito e rinfrescante. Ottimo con gli aperitivi di mare, ma anche a tutto pasto.

KAMJE significa "sassi" in dialetto sloveno e prende il nome dal toponimo dove crescono i vigneti che lo compongono, Malvasia istriana e Glera.

Leggi tutto >
SPOMIN Barde 2010 moscato giallo

Di antiche origini siriane il Moscato giallo è giunto in Italia probabilmente dalla Grecia in epoca medioevale ad opera dei mercanti veneziani. Le sue uve, con elevato grado di zuccheri, si prestano bene alla pratica dell’appassimento ottenendo un vino dolce di buona acidità e spiccata componente aromatica.

Dal colore giallo oro leggermente ramato; profumo estremamente intenso, con sentori di miele e pesca. Il sapore è avvolgente, con note vanigliate e floreali, dal retrogusto fresco e lungo. Adatto particolarmente a della fine pasticceria, le tipiche torte viennesi con il cioccolato, mandorle e strudel di mele con la vaniglia.

SPOMIN signiifica "ricordo” in lingua slovena ed è il nostro ricordo agli antenati Parovel che già dal 1522 nel paese di Contovello-Prosecco producevano grandi vini passiti.

Leggi tutto >
HODÌ Barde 2014 terrano

Il Terrano, noto anche con i nomi "Terrano del Carso" o "Terrano d'Istria", è un vitigno autoctono appartenente alla famiglia dei Refoschi. L'origine del nome è probabilmente legata alle caratteristiche organolettiche del vino che se ne ricava dal gusto forte e dal colore intenso. E' considerato un simbolo della viticoltura delle regioni carsiche. Il vino Terrano è un tipico esempio di prodotto a diffusione locale.

La piacevole "freschezza" che la sua naturale acidità  gli conferisce lo rende compagno ideale di spuntini a base di affettati e formaggi locali o di secondi piatti a base di carne di maiale tritata ed insaporita con spezie.

HODÌ deriva il suo nome da "on hodi" che in sloveno significa "lui cammina”, perché il nostro Terrano è un infaticabile esploratore di nuovi abbinamenti

Leggi tutto >
IMÀ Barde 2011 refosco

Il nome Refosco (Refosc nella lingua friulana) deriva con ogni probabilità da "rap fosc" ossia grappolo scuro. Dalle origini antiche, nell’800 erano numerosi i vitigni che andavano sotto il nome Refosco grazie al gran prestigio di cui godeva il vino così denominato. Il Refosco dal Peduncolo Rosso un tempo noto anche come Refoschino, è oggi parte dell’eccellenza vitivinicola della regione.

Rosso rubino, intenso ed equilibrato, è un vino che svela un naso speziato centrato sulla frutta nera selvatica (mora). In bocca, la freschezza domina la vena tannica ben integrata che chiude su un piacevole finale pulito. E’ decisamente un vino del territorio da servire con dei piatti tradizionali di carne e selvaggina, ma anche formaggi a pasta dura.

IMÀ deriva il suo nome da "on ima" e in sloveno significa "lui ha”, perché il nostro Refosco ha sapore, ha pienezza ed ha struttura.

Leggi tutto >
VISAVÌ ROSSO Barde 2015

 “Infine, amici, alziamo i bicchieri per noi stessi, per noi che ci siamo affratellati, perché abbiamo il cuore pieno di bontà”. France Prešeren

Fresco incontro di Refosco e Merlot, per questo vino dal colore rosso rubino, dal naso mediamente persistente che si apre facilmente sul frutto rosso assieme ad una leggera vena di erbe aromatiche e palato pulito, fresco, caratterizzato da una leggera pétillance con finale immediato e di facile approccio.

VISAVÌ richiama il modo di dire triestino, molto usato, di origine francese vis-à-vis, che sta per "di fronte”. Un vino che dovrebbe essere sempre a portata di mano.

Leggi tutto >
E2P Parovel liquore alle olive

La ricetta del Liquore alle Olive E2P Parovel è una ricetta di famiglia a base di grappa ottenuta da vinacce di uve bianche e rosse nella quale le olive verdi raccolte prima della completa maturazione vengono messe a macerare insieme a venticinque tipi di erbe.

Colore ambrato e profumo tipico di grappa che all’assaggio dona al palato una sensazione avvolgente dal gusto erbaceo.

Leggi tutto >

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più