parovel

com_content

Elena e Euro Parovel sono i due fratelli Parovel che gestiscono l’azienda di famiglia sia per quanto riguarda la produzione e la vendita dei vini sia per quella degli oli extra vergine d'oliva.

Elena Parovel

Nata a Trieste e da sempre vissuta a Caresana, borgo natìo della famiglia a nord-est del Friuli Venezia Giulia, nel comune di San Dorligo della Valle-Dolina, Elena Parovel è Italiana di madrelingua slovena e gestisce oggi la parte commerciale dell’azienda di famiglia. Dalla sua infanzia è sempre stata molto coinvolta nell’azienda di famiglia che oggi guida assieme a suo fratello Euro nel rispetto delle tradizioni. Ama la sua terra e i suoi confini oltre alla sua famiglia. Nutre una grande passione per i prodotti di eccellenza della sua terra che sono: il vino e l’olio extra vergine d'oliva. Elena è un’appassionata della vita e ama andare per il mondo ad incontrare persone nuove. L’amore e la volontà di condividere la sua passione in senso lato sono i due pilastri della sua vita.

“Dal 2000 presiedo il Comitato promotore per la valorizzazione dell'olio extravergine d'oliva di Trieste. Carica che come in tante associazioni territoriali è a titolo gratuito lavorando per la crescita del territorio e dei produttori attraverso la promozione del prodotto.”

In azienda ha da poco dato il via ad un progetto di agricoltura sociale, per l'inserimento dei ragazzi disabili nel mondo del lavoro.
Il suo hobby: la vita. Elena è naturalmente entusiasta, eclettica e curiosa. Ama la lettura di libri con tematiche sociali, fare shopping con sua figlia, giocare con i suoi cani, fare il pane, stare ore a parlare con amiche/amici, la guida sportiva, stare al sole durante il tramonto d'estate.

Qualche anno fa la rivista del settore Teatro Naturale le ha dedicato una bel approfondimento.

Euro Parovel

Spesso e volentieri nelle vigne Barde o in cantina, Euro si occupa della produzione dei vini e degli oli extra vergine d'oliva. Nato a Trieste e da sempre vissuto a Caresana, è un grande appassionato del suo territorio e della viticoltura. La vigna è per lui un accumulatore di energie che si ritrova in ciascun bicchiere di vino. E’ particolarmente sensibile all’argomento della sostenibilità ambientale e alle cure naturali che permettono alla vigna di generare frutti sani, equilibrati e espressione di un territorio, il suo. Certo, per Euro il vino perfetto non esiste perché ognuno lo interpreta a modo suo fra vigna e cantina.

Questo sito utilizza i cookie. Continuando a navigare il sito accetti i termini e le condizioni previste per l'utilizzo dei cookie. > Leggi di più